Matilde, splendente fiaccola

Le celebrazioni per il 900-esimo anniversario della morte della Contessa Matilde di Canossa stanno raggiungendo il culmine. Anche le associazioni culturali del nostro paese si dedicano a chiudere questo evento con un programma che terminerà a metà del mese di marzo p.v. e che pubblicheremo appena possibile sul nostro sito.

Intanto Martedi 20 Ottobre 2015 – ore 21 nella Sala Verde del Palazzo Abbaziale – Nonantola, ci sarà un ulteriore importante appuntamento su Matilde di Canossa nell’ambito delle iniziative dei prossimi mesi volte a celebrare il 90-esimo anniversario della morte della Grancontessa. Questa è la locandina dell’incontro

Confer Casalgrandi ridotta

L’Abbazia di San Silvestro di Nonantola e la figura di Matilde di Canossa. Un rapporto stretto, intricato e dalle molteplici sfaccettature. Le iniziative pensate per ricordare il IX Centenario della morte della Contessa, intitolate “Matilde, fiaccola splendente”, si propongono di mettere in luce i rapporti tra la famiglia dei Canossa ed il monastero, in uno dei momenti del suo massimo splendore. Martedì 20 ottobre alle ore 21 nella Sala Verde del Palazzo Abbaziale la dottoressa Giovanna Caselgrandi, collaboratrice scientifica del Museo Benedettino e Diocesano d’Arte Sacra e docente dell’Istituto Filosofico di Studi Tomistici di Modena, in collaborazione con ArcheoNonantola, proporrà la conferenza “Medioevo al femminile. Donne, arte e potere in un’epoca di luce”. L’appuntamento si colloca nel panorama di una serie di iniziative proposte in modo sinergico da alcune realtà culturali del territorio tra le quali la Fondazione “Ora et Labora”, l’Arcidiocesi di Modena-Nonantola, l’Archivio Abbaziale, il Museo Benedettino e Diocesano, l’ArcheoNonantola, il Centro Studi Storici Nonantolani, l’Istituto Filosofico di Studi Tomistici di Modena e Terra ed Identità e gode del prezioso contributo di Soroptimist Club di Modena.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *